quellidellotti

Eleonora Mengoni: “Il Metodo di Studio, quest’Araba Fenice”

Il poeta melodrammatico Metastasio sintetizzò così il significato allegorico dell’irreperibilità di questo particolarissimo uccello mitologico: “Che ci sia ciascun lo dice; dove sia nessun lo sa”.

Essere come l’Araba Fenice è divenuto dunque un proverbio usato per indicare qualcuno o qualcosa irraggiungibile o che non si lascia trovare.

Avete mai sentito i vostri insegnanti – dalle maestre elementari ai docenti delle scuole superiori – dire ai vostri genitori: “Vostro figlio non ha ancora trovato il suo metodo di studio!” ? E loro, tristemente, ad annuire…

Ma il punto è: chi lo insegna, questo benedetto metodo di studio? E dove si insegna, quando? O ancora, dove lo si trova, posto che sia da qualche parte?

In realtà non esiste il metodo di studio: ognuno deve trovare quello che funziona per lui. Non si può quindi insegnare in una lezione in classe, ma occorre un lavoro paziente, con una collaborazione tra insegnante e studente, che proceda per tentativi ed errori, con un monitoraggio delle scelte compiute da ciascuno e continue correzioni del modello individuato e messo in atto.

Quindi vengo a fare a tutti voi una proposta:

chiunque sia interessato a compiere un’esperienza di ricerca di un metodo di studio personale ed efficace attraverso un dialogo didattico con la sottoscritta, può prendere un appuntamento per un colloquio il giovedì alla seconda ora, al piano del liceo classico.

Cosa faremo? Esattamente non è possibile dirlo, dato che per ognuno di voi dovremo inventarci un modello particolare. Lavoreremo comunque per:

  • Ricercare il vostro stile di apprendimento
  • Utilizzare le vostre personali attitudini e i vostri interessi
  • Ridurre l’ansia da compito e/o da interrogazione
  • Apprendere alcune tecniche di memorizzazione
  • Imparare a prendere appunti e a ottimizzare il tempo scuola
  • Sviluppare creatività e spirito critico

Essendo una sperimentazione, il risultato non è garantito, ma… forse vale la pena di provare. Ma attenzione, questa consulenza che la scuola vi offre non è un doppione rispetto allo sportello di ascolto che è gestito dal prof. Sensi. Perciò, se avete un problema personale o di relazione all’interno della scuola o in ambito extrascolastico, contattate il prof. Sensi, se desiderate seriamente lavorare sul vostro metodo di studio, cercate la sottoscritta.

Un’altra accortezza: accertatevi preventivamente che l’insegnante in orario sia disposto a farvi uscire dalla classe. Se così non fosse, cercatemi ugualmente e, se posso, vi darò appuntamento per un altro orario.

Grazie a tutti per l’attenzione

Annunci
  1. Ehhhh, il famoso ‘metodo di studio’!!!
    Io non ne ho mai avuto uno, ad essere sincera. E, ad essere sincera, non avevo bei voti a scuola!
    Non so se l’ho acquisito – probabilmente sì, visto che ho imparato molte cose da allora…
    Mi viene – divagando – di consigliare il bel film indiano ‘The Millionaire’, appena uscito nelle sale italiane. Magnifico, drammatico, ma non scevro di simpaticissimo humour. Bè, in quel film praticamente si dice che il metodo (in senso lato e specifico: per crescere, imparare nozioni, vivere, ….) di fatto lo si impara sulla strada.
    Volendo tradurre la cosa in termini più accettabili: lo si impara ‘strada facendo’…………………………………..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: